La pioggia picchietta
sommessa, argentina,
e narra una favola
piccina, piccina,
d’insetti, di passeri,
di grilli, di fiori,
di piccoli cuori;
per loro ogni gocciola
che stride, saltella
che sfugge, che mormora,
è come una stella.

(O. Visentini)

Perché ho postato questa poesiola? Mi è tornata in mente quest’oggi (uggioso pomeriggio novembrino). E’ la prima poesia che ho imparato a memoria, alle elementari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...